10 Aprile 2020

BMW 2500 : il lusso a trazione posteriore!

BMW 2500

BMW 2500  fu disegnata da Giovanni Michelotti .

Un gradito ritorno per la Casa di Monaco nel settore delle berline alto di gamma, la BMW 2500 era un’auto lussuosa.

La meccanica riprende le impostazioni classiche BMW: trazione posteriore, sospensioni a ruote indipendenti sia anteriori che posteriori, freni a disco sulle quattro ruote, sterzo a circolazione di sfere, cambio manuale a 4 rapporti, oppure automatico a tre .

Al momento del lancio, la vettura, contraddistinta dalla sigla E3, fu resa disponibile in diverse versioni: la prima, che costituiva l’entry level  di gamma, montava un propulsore di 2494 cc capace di sviluppare una potenza di 150 cv, mentre la secon da montava un propulsore di 2778 cc con una potenza di 170 cv .

Entrambe le versioni erano alimentate da 2 carburatori doppio corpo.

Nel 1972 venne effettuato un leggero restyling che interessò la parte estetica e meccanica:  esteticamente  nel frontale venne montata una mascherina nera opaca, le luci posteriori vennero ridisegnate, mentre un profilo cromato correva lungo le fiancate della vettura.

Dal punto di vista meccanico, le due versioni 2500 e 2800 ricevettero un propulsore maggiorato e portato a 2986 cc con una differenza: la 2500  aveva una alimentazione a carburatori e sviluppava una potenza di 180 cv; la seconda aveva un impianto di alimentazione elettronica Bosch D-jetronic con la potenza portata a 200 cv .

Nel 1973 venne immessa sul mercato il top di gamma 3.3 L con propulsore di 3295 cc capace di sviluppare una potenza di 190 cv;  il propulsore era abbinato ad un cambio automatico oppure manuale  a 4 marce, ed una dotazione più completa con aria condizionata e tetto elettrico.

La vettura fu sottoposta a restyling nel 1974 sia con interventi nell’abitacolo sia nella meccanica.

Nell’abitacolo furono migliorati i rivestimenti, la consolle centrale ed il volante, mentre per la meccanica vennero messe sul mercato delle versioni a passo lungo : la 2.8 L che ritornò al propulsore di 2778 cc con 170 cv, la 3.0 L con propulsore di 2986 cc, con carburatori da 180 cv, la 3.3 Li con propulsore di 3295 cc con alimentazione ad iniezione elettronica Bosch L-jetronic con 197 cv di potenza.

La produzione cessò nel 1977 dopo aver prodotto circa 190.000 esemplari.


Tag:, ,