A distanza di nove anni la Range Rover Evoque si rinnova, nell’estetica, contenuti e motorizzazioni.

Riprende le forme e silhouette della possente Velar, ma di fatto ne interpreta lo stile con dimensioni più compatte: la nuova Range Rover Evoque è pronta a conquistare il mercato europeo.

Lunga 4,37 metri, larga 1,90 ed alta 1,65, il nuovo SUV inglese pur essendo compatto, sfodera contenuti da maxi, anche nelle sue soluzioni tecniche ed estetiche.

Range Rover Evoque P250 R-Dynamic SE

Saltano subito all’occhio le maniglie a scomparsa, coreografiche quanto pratiche e soprattutto valide, ai fini dell’aerodinamica, perché per emettere bassi CO2 bisogna esser poco voraci di…gasolio e benzina!

Efficienza ed elettrico
Nuovo telaio, nuova piattaforma in acciaio ed alluminio, una struttura denominata Premium Traverse Architetture che sostituisce la precedente D8.

In passato la stretta parentela con Ford aveva fatto si che Range Rover utilizzasse per le economie di scala, strutture simili, così lo scheletro della precedente Evoque era in pratica molto simile a quello della Mondeo!

Strano ma vero!
Dal punto di vista delle motorizzazioni, i conosciuti motori Ingeniuma benzina e Diesel si evolvono, proponendo sulla nuova Range Rover Evoque interessanti soluzioni.

I quattro cilindri benzina da due litri crescono nelle potenze raggiungendo quota 200, 249 e 300 cavalli, mentre per i propulsori Diesel, 150, 179 e 241 cv.

Ad eccezione del 2 litri turbo Diesel da 150 cavalli, tutte le altre versioni sono a trazione integrale e dotate di cambio automatico a nove rapporti.

Novità assoluta sulla nuova Evoque è la presenza del sistema mild-hybrid con rete a 48 Volt, una tecnologia che sfruttando un motorino di avviamento da 15 cavalli regala una ulteriore spinta aggiuntiva: fino a 140 Nm di coppia massima e ricarica in fase di decelerazione.

Previsto l’arrivo della versione plug-in hybrid entro il 2020, modello che porterà al debutto anche un propulsore a tre cilindri, benzina.

Interni da… Velar
Cambia nell’estetica, cambia nelle motorizzazioni, si evolve negli interni.

Fanno bella mostra tre grossi schermi, ad alta risoluzione, con i due centrali touch.

Il grosso display posto in alto è motorizzato ed in grado di trasmettere ai passeggeri numerose informazioni, dal navigatore alla radio DAB fino alle app installate.

Il cruscotto posto davanti al guidatore può raggiungere dimensioni record, fino a 12,3 pollici (optional); tramite un selettore posto sulla razza sinistra del volante, riporta informazioni provenienti dal sistema centrale, chiare e con una grafica impeccabile.

Tecnologia da grande fratello
Innovativa, moderna e tecnologica, sulla nuova Range Rover Evoque le telecamere non mancano, a partire dal sistema ClearSight Rear-View Monitor.

Attraverso lo specchietto retrovisore, tramite una leva, è possibile accedere ad una telecamera che trasmette le immagini provenienti dal retro dell’auto.

Ciò è reso possibile dalla presenza di una telecamera posta  sull’antenna del tetto.

Sempre come optional è disponibile anche la tecnologia ClearSight Ground View che trasmette attraverso le due telecamere poste al di sotto degli specchi laterali cosa avviene davanti e lateralmente alle ruote.

Test Drive ReportMotori Commenti disabilitati su Range Rover Evoque P250 R-Dynamic SE